Psicosomatica

PSICOSOMATICA OLISTICA

L’approccio di partenza è intendere l’uomo come una unità mente- corpo e spirito.

Nella visione olistica  le diverse parti si considerano in stretta correlazione, per cui il cambiamento di una di esse influenza anche le altre.

Partendo da questa naturale multidimensionalità  dell’uomo, diventa possibile utilizzare diverse porte di accesso per prendere coscienza della sofferenza che c’è sotto un sintomo o un disagio.

Nel lavoro si parte da esercizi di mindfulness, intesa come “stato di consapevolezza del presente” per poi passare a prendere contatto con i blocchi psicosomatici che possono essere trattati con tecniche di I°-II°-III° livello a seconda del contratto, e del percorso con quella specifica persona.

Inizialmente si sviluppa un maggior radicamento nel corpo, ed una maggiore consapevolezza emotiva per poi permettere l’emergere e la liberazione di emozioni e la successiva rielaborazione delle stesse.

Possono essere proposte pratiche meditative o esercizi di energetica per promuovere un maggiore riequilibrio ed una maggiore fiducia in sé.